Blog

Currently showing blog posts tagged libri. For all blog posts, please click here.

Luca Stricagnoli – Hold The Line

Prima con la mente, poi col cuore

[La forza di chi è solo, ]

librimusica


Read More

Invidia il prossimo tuo – John Niven

Avevo un pensiero ricorrente durante la lettura di questo libro. Scorrevo le righe, le pagine e mi dicevo: “bello ma cinico”.
Bello, poiché Niven è senza dubbio un grande scrittore, dalla prosa fluida, ironico, capace evocare immagini originali.
Cinico, poiché sembrava si basasse sulla canonica triade di valori “soldi, successo, sesso” dai quali dovrebbe dipendere il mondo.

E invece… è riuscito a stupirmi con la narrazione di questa amicizia travagliata tra due compagni di scuola oramai più che quarantenni. Uno sul treno della vita alto borghese, l’altro sul pullman sgangherato dell’ex rock-star in declino.

Diversamente brillante rispetto a “A volte ritorno”, ma forse più profondo.
Se lo si sa cogliere per il verso giusto, è un libro che fa riflettere.

E mi piace chiudere con la stessa conclusione dei feedback più beceri su AirBnb: “consigliatissimo!” 🙂

Scheda libro su Anobii: http://www.anobii.com/books/Invidia_il_prossimo_tuo/9788806236526/01668791898a2fb3dd

E voi, lo avete letto? Cosa ne pensate?

anobiiinvidia il prossimo tuojohn nivenlibrirecensione


Read More

La Sfida delle 100 Cose

Volevo scrivere una recensione sulla http://www.lasfidadelle100cose.it/
Poi ho pensato che la migliore presentazione di questo libro è un suo breve estratto.
Buona lettura:
”[…] Esiste però un’arte che possiamo padroneggiare, o almeno una capacità in cui possiamo avvicinarci alla maestria: quella di trovare la felicità in situazioni men che perfette. L’arte di essere, a prescindere da quanto siamo bravi e da quanto possediamo, persone comuni che non hanno bisogno di dominare per andare avanti. Io possedevo una quantità di cose accumulate nel corso di una vita. Cose che indicavano come, pur convinto che la felicità non la si compra, non fossi pronto a voltare le spalle ai negozi per cercarla altrove. Adesso invece si. Quasi tutti gli oggetti che avevo posseduto non c’erano più, persino gli attrezzi da falegnameria, i più difficili da lasciare. Avevo meno cose di quanto ptessi immaginare. E dentro di me nasceva un nuovo modo d’essere.
Ero pronto ad iniziare la sfida delle 100 cose. Ero arrivato ad averne meno di cento. […] Sopratttto, erta stato difficile riunciare alla speranza di essere qualcuno che non sono e che non sarei potuto diventare.
Come le pulizie di primavera, è stato un modo tonificante di prepararmi alla sfida. Guardando avanti, all’anno in cui avrei vissuto con meno cose, sentivo di avere dentro lo spazio per accogliere dell’altro.”

alternative-lifealternativolibertàlibriordinariabellezzariflessioni


Read More

Iscriviti

Ricevi i post nella tua email

Il tuo indirizzo: