Blog

Currently showing blog posts tagged fantasia. For all blog posts, please click here.

La favola della sera: Cunegonda la ruota rotonda

Ecco un altro esperimento fanta-letterario, nato quasi per scherzo. Usi plurimi sono applicabili, secondo le istruzioni indicate di seguito.

Indicazioni terapeutiche:  per sedare le energie eccessive dei più scalmanati, per alimentare la fantasia dei più creativi, per accompagnare al sonno quelli stanchi…
Controindicazioni: ipersensibilità verso i componenti (personaggi, luighi ecc) del racconto.
Avvertenze speciali: in caso di ingestione (questo significa che il bambino ha ingurgitato un tablet, un laptop o un intero pc fisso) consultare immediatamente il medico e mostrargli il contenitore (vale a dire il bambino) o l’etichetta (?).

Immagini: rubacchiate qua e là su internet.
Testo: emerso autonomamente dai miei neuroni.

Buona lettura

partenza

Un giorno il signor Gualtiero Gualtieri, stufo della traffico e della vita caotica della città, decise  di fare una gita sulle Alpi.
Aprì allora il garage, salì sulla sua jeep e accese il motore rombando.
Le sue quattro ruote subito scattarono sgommando sulla strada.

jeep_patriot_20_crd_limited_33

Cunegonda – la ruota rotonda –  era molto contenta. Non le piaceva stare rinchiusa in un garage umido e puzzolente di muffa: voleva scoprire il mondo e vivere nuove avventure. Insieme alle sue tre compagne ruote, spinsero la macchina lungo strade di città, autostrade, strade di montagna, strade in salita e piccole mulattiere.Le tre ruote erano felici, finalmente stavano all’aria aperta! Cunegonda però era strana.

bambinicunegondafantasiafavola buonanottefavolejeeplettura-scritturaordinariabellezzascrittura


Read More

Ragazzi splatter: la fantasia non ha paura!

Qualche giorno fa Dix e Six sono stati oggetto di uno scambio letterario. 

 

Con un altro amico che, oltre ai nostri amici Stancocchi,  ha partecipato al concorso di Feltrinelli “ilmioesordio narrativa” con il libro “La casa di tutti” ci siamo detti “perché non scambiarci i manoscritti?”.
Poi considerando l’era digitale e il fatto che copiare tutto a mano sarebbe stato troppo impegnativo, abbiamo optato per un più semplice scambio di pdf. Va bene uguale no?
Quindi via, son partito con la lettura… che sta ancora finendo.

[CONTINUA A LEGGERE…]

bambinifantasiafeltrinelliglistancocchiletturalettura-scritturaragazziscrittura


Read More

Iscriviti

Ricevi i post nella tua email

Il tuo indirizzo: